AAA

architetticercasi™

AAA2015 Risultati: Cernusco

Ecco i risultati del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l’area di Cernusco sul Naviglio.

condividifacebook twitter  1 commentivai 

I vincitori

Primo classificato: MI-EMZRRK Seminare futuro
Martino Lunghi (capogruppo), Valerio Occorsio, Alessio Roncaglioni, Simone Bruna, Chiara Gambarana.

Secondo classificato: MI-Y3ZE97 Sovrapposizioni produttive
Marzio Galimberti (capogruppo), Luca Brivio, Daylight Bovolo, Roberta Bianchi, Moez Chatmen, Irena Kapo.

Terzo classificato: MI-52SJK5 Ex Garzanti
Claudio Rossi (capogruppo), Michele Bonetti, Luca Cerinza Pettreca, Emanuele Maria Munaretto, Stefano Cozzolino, Giovanni Bradanini.

Quarto classificato: MI-3CVVWX La casa sull'Albero
Emanuele Bruno (capogruppo), Enrico Baldi, Claudio Bonfanti, Alice Mento.

Quinto classificato: MI-V7HDN4 Green Social Living
Stefano Lanotte (capogruppo), Laura Mantegazza, Emanuele Narducci, Susanna Cirnigliaro.

Menzione: MI-6BDAPF Blocco 82
Filippo Parroni (capogruppo), Simona Scrascia.

Menzione: MI-BSB465 Happy city
Antonio Rea (capogruppo), Alessandra Vella, Elisa Bruno, Sirio D'Aleo

Menzione: MI-BZ4FLD Porosità urbana
Federica Maria Bosacchi (capogruppo), Stefano Croce, Salvatore Dario Marino, Mattia Azzarito, Andrea Chiesa, Roberto Ricotta, Gianluigi Zonni.

Menzione: MI-PPOWUT Un nodo per abitare
Michele Angelo Vallicelli (capogruppo), Giulia Panadisi, Giorgio Dietmar Sokoll.

AAA2015 Cernusco: graduatoria

Primo classificato: Seminare futuro

Il progetto Seminare futuro, identificato dal codice MI-EMZRRK, si aggiudica il Primo premio del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Cernusco del Naviglio. La giuria ha evidenziato la notevole qualità di questo progetto in ogni suo aspetto: esso risulta infatti corretto e convincente nell'impostazione urbanistica e ben risolto sia da un punto di vista morfologico che da quello tipologico. Di particolare interesse la relazione che esso costruisce con la città e la varietà e complessità di stili di vita che è pronto a ricevere. La giuria ha anche apprezzato la qualità della narrazione proposta.

Secondo classificato: Sovrapposizioni produttive

Il progetto Sovrapposizioni produttive, identificato dal codice MI-Y3ZE97, si aggiudica il Secondo premio del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Cernusco del Naviglio. Il progetto, giocoso e sociale, è concettualmente molto interessante e presenta un convincente approfondimento degli aspetti tipologici, anche nell'ipotesi di ibridazione con l’industria presente nel comparto.
Di un certo interesse le relazioni che il progetto instaura coll'intorno, pur presentando alcune criticità nell'impianto urbanistico e nello svulippo dell'attacco a terra.

Terzo classificato: Ex Garzanti

Il progetto Ex Garzanti, identificato dal codice MI-52SJK5, si aggiudica il Terzo premio del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Cernusco del Naviglio. Il progetto, attraverso l'espediente del collage, affronta il problema della città non in termini di ordinamento e coerenza, ma in termini di contraddizione, formulando in questo modo una proposta di indubbio interesse, seppur non priva di criticità. In particolare si evidenziano alcune debolezze nel disegno dello spazio pubblico e nell'articolazione tipologica, complessivamente poco urbani.

Quarto classificato: La casa sull'Albero

Il progetto La casa sull'Albero, identificato dal codice MI-3CVVWX, è risultato quarto alla conclusione dei lavori di giuria del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Cernusco del Naviglio. Il progetto parte da un concept molto interessante, che riesce a coniugare elementi di comunità e di privatezza e ad affrontare i molti aspetti dell'area di progetto, ma presenta alcune importanti criticità nel suo svluppo. In particolare risulta debole e critico l'esito nell’attacco a terra e, più in generale, l'esito del progetto in termini di urbanità e di spazi aperti.

Quinto classificato: Green Social Living

Il progetto Green Social Living, identificato dal codice MI-V7HDN4, è risultato quinto alla conclusione dei lavori di giuria del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Cernusco del Naviglio. Il progetto, convincente dal punto di vista architettonico, propone un impianto urbano condivisibile, anche se non del tutto coerente nello sviluppo funzionale. Più in generale, il progetto sembra rispondere a una concezione stereotipata dell'abitare, forse più appropriata a contesti caratterizzati da densità maggiori.

Menzione: Blocco 82

Il progetto Blocco 82, identificato dal codice MI-6BDAPF, riceve una menzione speciale della giuria per aver proposto un approccio diverso al tema, per la capacità di gestire la complessità del progetto e per aver abbinato la scelta tipologica di un edificio a torre al progetto del parco.

Menzione: Happy city

Il progetto Happy city, identificato dal codice MI-BSB465, riceve una menzione speciale dalla giuria per il trattamento degli spazi aperti tra gli edifici.

Menzione: Porosità urbana

Il progetto Porosità urbana, identificato dal codice MI-BZ4FLD, riceve una menzione speciale dalla giuria per il trattamento degli spazi aperti tra gli edifici.

Menzione: Un nodo per abitare

Il progetto Un nodo per abitare, identificato dal codice MI-PPOWUT, riceve una menzione speciale della giuria per aver proposto una struttutra che risolve le criticità presenti nell’area, per la relazione con le infrastrutture presenti nell’area e per l’idea di comunità che propone.


 

Bando di concorso 2015

IL CONCORSO  /  ottobre 2015

AAA architetticercasi™ 2015

 

AAA2015 Bari: avviso ai partecipanti

IL CONCORSO,NEWS  /  febbraio 2016

 

AAA2015 Cernusco: i giurati

IL CONCORSO,NEWS  /  febbraio 2016

Scopri i giurati di AAA 2015 per l'area di Cernusco sul Naviglio!

 

AAA2015 Catania: avviso ai partecipanti

IL CONCORSO,NEWS  /  febbraio 2016

 

AAA2015 Bari: i giurati

IL CONCORSO,NEWS  /  febbraio 2016

Scopri i giurati di AAA 2015 per l'area di Bari!

 

AAA2015 Catania: i giurati

IL CONCORSO,NEWS  /  febbraio 2016

Scopri i giurati di AAA 2015 per l'area di Catania!

 

AAA2015 Pescara: i giurati

IL CONCORSO,NEWS  /  febbraio 2016

Scopri i giurati di AAA 2015 per l'area di Pescara!

 

AAA Pescara: Vi raccontiamo il sito di concorso

IL CONCORSO  /  febbraio 2016

 

AAA2015 Risultati: Pescara

IL CONCORSO  /  maggio 2016

Ecco i risultati del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Pescara.

 

AAA2015 Risultati: Catania

IL CONCORSO  /  maggio 2016

Ecco i risultati del concorso AAA architetticercasi™ 2015 per l'area di Catania.

 

Riflessioni dalla giuria di Catania

IL CONCORSO  /  maggio 2016

 

Riflessioni dalla giuria di Cernusco

IL CONCORSO  /  maggio 2016

 

Riflessioni dalla giuria di Pescara

IL CONCORSO,NEWS  /  maggio 2016

 

Riflessioni dalla giuria di Bari

IL CONCORSO,NEWS  /  maggio 2016

 

07
febbraio
2017

IL CONCORSO,NEWS,CALENDARIO  /  febbraio 2017

La premiazione di AAA architetticercasi a Cernusco sul Naviglio


 Commenti

1 commenti

FC
Fabio Cerniglia, 16/05/2016

Si aspettava con ansia l'esito delle giurie per le varie aree di concorso.
Quest'edizione, a differenza di quella del 2013, richiamava come quella del 2008 e del 2010 ad aspetti molto concreti: data un'area ben definita, costituire un progetto che soddisfi una gamma molto ampia di aspettative concrete, (ricordando la compostezza di Cernusco, che verrà ad essere utile in seguito), che l'ente/cooperativa potrebbe utilizzare come strumento per comporre una potenziale Variante al PGT vigente.
I progetti premiati attendono a tale fine?
Sicuramente i primi due gratificati, sul piano concettuale offrono quella "mixité fonctionnelle" internazionale che il DPP richiedeva, ma per quanto riguarda l'effettiva proposta architettonica al fantastico programma proposto da questi due progetti, dove sono le architetture? I volumi? IL PROGETTO?? E' pressoché inesistente; il designato vincitore ci permette di intravedere in un piccolo scorcio dell'ultimo A3 una costruzione-stecca di 3-4 piani di un grigio cementizio "additivato", interrotto da aperture e costeggiato da un viale verso statale magari gradevole, ed uno spazio interno scandito da un verde/grigio/VUOTO che dovrebbe rispecchiare quella meravigliosa varietà di servizi che dagli schemi delle prime tavole entusiasma. Insomma, come si inter-allacciano quelle funzioni? A distanza attraverso uno spazio verde che le separa? Ed il tanto caro tema dell'attacco a terra di tali costruzioni come si risolve?
Pare che tale soggetto sia imputabile solo ad alcune soluzioni progettuali proposte, mentre altre ne siano del tutto immuni (tra queste anche la seconda proposta premiata, per cui tra l'altro, vale il discorso medesimo fatto poco sopra per il primo arrivato).
La prima proposta progettuale che effettivamente cerca di calare sul territorio un programma "complesso" è il terzo arrivato, dove la giuria riconosce lo sforzo di inserire nell'area un'articolata sperimentazione funzionale che tenga conto delle pregresse attitudini dell'area e di guardare ad un futuro dove le imprese manifatturiere siano ancora radicate nel nostro territorio. Questa soluzione è forse quella più rischiosa, ma che potrebbe determinare la riuscita nella riqualificazione di quest'area ed essere il prototipo per altre in condizioni analoghe.
Per concludere, all'omologazione concettuale che ha fatto vittime fra i primi due progetti premiati, (nati da una lettura sterile del PGT di Milano, dove essi propongono i suoi contenuti attraverso soluzioni progettuali pedanti, quando invece il PGT vuole diffondere dei "principi di approccio" per quanto riguarda i sistemi di relazione, dei servizi, delle infrastrutture che devono essere qualvolta calati sul territorio), potrebbe essere che stia nascendo un nuovo stile "NEO-RADICALS", che in questo caso non contiene quella componente ludico-architettonica insita nei movimenti tanto cari degli anni'70, ma che si propone invece come puro esercizio senza rapportarsi all'architettura?

devi accedere al sito per poter commentare l'articolo